Comunicazione importante

Pace e bene!

Carissimi parrocchiani questo periodo certamente particolare e di preoccupazione può diventare un’occasione di crescita nell’amore del Signore e fra di noi.

Primo punto fondamentale, per me, è l’obbedienza a quanto disposto dalle autorità civili e religiose. Si può fare tanto bene, ma il “meglio” è sempre nell’obbedienza: Gesù stesso che ce lo ha insegnato.

Vorrei richiamare la vostra attenzione su un’opportunità che ci è data nell’attuale contesto: fermarci per curare maggiormente le relazioni. Ci lamentiamo sempre che “siamo di corsa” e che “non abbiamo tempo” adesso, se veramente lo vogliamo, abbiamo più tempo da dedicare alla preghiera personale, abbiamo maggior tempo per la famiglia, abbiamo tempo per fermarci a parlare un po’ più in profondità con le persone. Abbiamo un’occasione importante per “riumanizzare” il nostro stare in comunità e la nostra ricerca di “comunione”.

Questa comunicazione cerca di applicare alla parrocchia quando comunicato ieri dal nostro Vescovo d Erio.

Inizio della Quaresima: ceneri

Alle S Messe di Sabato 29 Febbraio e Domenica 1 Marzo saranno imposte le ceneri al posto dell’atto penitenziale come segno quaresimale. I ministri non toccheranno la fronte dei fedeli, ma lasceranno cadere un po’ di cenere sul campo.

Gestione ordinaria della Parrocchia

Sacerdoti

  • Ricevono come sempre con l’attenzione che il momento richiede.

Segreterie (parrocchia, caritas, ANSPI)

  • Ricevono come sempre con l’attenzione che il momento richiede.

Consiglio Pastorale e Consiglio Affari Economici

  • Si incontrano come sempre con l’attenzione che il momento richiede.

Comunicazioni

  • Si vedano nel sito della Parrocchia: parrocchiadimaranello.com alla voce avvisi parrocchiali gli aggiornamenti che saranno comunicati in tempo reale.

Caritas (cfr disposizione 11)

  • Centro ascolto: aperto regolarmente facendo le debite attenzioni
  • Distribuzione vestiti: aperto regolarmente facendo le debite attenzioni
  • Distribuzione alimenti: aperto regolarmente facendo le debite attenzioni
  • Altri servizi: aperto regolarmente facendo le debite attenzioni
  • Corso d’Italiano: potrà partire ma solo dopo attenta verifica e dopo la regolare ripresa delle altre attività didattiche (pertanto solo all’apertura delle scuole pubbliche e dell’aiuto ai compiti in oratorio)

Attività religiose

S. Messe

  • Restano agli orari stabiliti 7.30 feriale, 18.30 prefestiva, 8 – 9 (a Fogliano) – 10 – 11.30 e 18.
  • Eviteremo grandi e prolungati affollamenti.
  • Anche le S Messe feriali saranno TUTTE nella chiesa grande che verrà maggiormente areata e pulita.
  • Si ometterà lo scambio della pace (cfr disposizione 4).
  • Si riceverà la Comunione solo in mano comunicandosi di fronte al ministro (cfr disposizione 4).
  • Non troverete in chiesa l’acqua benedetta (cfr disposizione 4).
  • Si posticipa, vi daremo comunicazione, la S Messa Missionaria in calendario per il 2 Marzo.

Funerali

  • Saranno celebrati consentendo la partecipazione solo ai parenti stretti (cfr disposizione 5)

Sacramento della riconciliazione – confessioni

  • I sacerdoti sono a disposizione come sempre.
  • Si eviterà, fino a nuove disposizioni, il “confessionale” ed i sacerdoti riceveranno in chiesa o nell’ufficio chiedendo ai fedeli un’adeguata distanza di rispetto per lasciare libertà al sacerdote ed al penitente di parlare senza essere ascoltati.

Lodi mattutine

  • La preghiera delle Lodi Mattutine si può recitare, come sempre, alle ore 7.15.
  • Tutti i momenti di preghiera, comprese le Lodi, sono spostati nella chiesa grande, utilizzando l’impianto audio se occorre.

Rosario

  • Si potrà pregare il S Rosario anche comunitariamente, ma solo nella chiesa grande e tenendosi a debita distanza, se questa norma non sarà rispettata si valuterà la possibilità di sospenderlo.

Via Crucis

  • Durante la Quaresima, per chi desidera, si svolgerà la Via Crucis in chiesa alle ore 15.00, ma pregandola dal posto (seduti, in piedi o in ginocchio su un banco) ponendosi a debita distanza.

Benedizioni delle famiglie (cfr disposizione 6)

  • Sono spostate le visite alle famiglie (benedizione delle case) che, nella nostra parrocchia erano fatte prima del tempo pasquale.
  • Si valuterà quando riprenderle, magari nei mesi di Aprile e di Maggio o addirittura più avanti. In alcune parrocchie, per esempio, le benedizioni si fanno in estate.
  • Le famiglie che desiderano un incontro ed una preghiera possono comunque richiedere una visita del sacerdote.

Catechismo (cfr disposizione 8)

  • Il Catechismo riprenderà quando riprenderanno le attività scolastiche.
  • Sarà fatta maggiore attenzione nell’utilizzo degli spazi.
  • Si sospende e si rimanda a data da destinare il ritiro fissato in data 1 Marzo per i bambini delle terze elementari.
  • Saranno valutate in Consiglio Pastorale Parrocchiale le date e le modalità delle prime confessioni e delle prime comunioni.

Comunione agli ammalati (cfr disposizione 7)

  • Essendo le persone ammalate le più fragili si valuterà caso per caso se proseguire le visite dei ministri straordinari dell’Eucaristia alle persone ammalate.
  • Il parroco, in accordo con i famigliari stretti che si prendono cura del malato, potrà disporre, caso per caso, misure particolari e straordinarie.
  • Rimane invariata la visita ai malati che richiedano l’Unzione degli Infermi o il Sacramento della Riconciliazione

Gruppi parrocchiali ed associazioni

  • Si chiede alle associazioni presenti in parrocchia (Scout, AC, Milizia Immacolata, RNS …) di comunicare al parroco ed al custode il proseguo delle attività.
  • Si chiede ai gruppi parrocchiali di concordare con il parroco un corretto uso degli spazi in questa situazione straordinaria (ad esempio il coro potrebbe valutare la possibilità di provare in chiesa e non nella saletta a lui adibita, ma è solo un’ipotesi da verificare).
  • Non appena la stagione lo consentirà potranno essere sfruttati al meglio anche gli spazi esterni.
  • Si chiede a tutti un aiuto per la pulizia dei locali e l’attenzione ad arearli dopo l’uso.

Circolo – Oratorio parrocchiale A.N.S.P.I.

Oratorio

  • L’aiuto ai compiti per i bambini delle elementari (piano terra) e delle medie – superiori (GET al primo piano) riprenderà quando riprenderanno le scuole, con tutte le attenzioni del caso.
  • L’accoglienza dei bambini in parrocchia riprenderà da domenica, orari soliti, sia per l’Oratorio che per il progetto GET (oggi gli educatori s’incontrano per stabilite delle nuove e corrette modalità di gestione).
  • Il virus in circolazione, a quanto dicono i medici, non è pericoloso per i giovani e per i bambini. Ciò non toglie che si debba fare tutto il possibile per fermane la diffusione che può recare tanti danni alle persone anziane e/o già debilitate da altre patologie
  • Sarà chiusa la fontana esterna e ciascuno potrà bere solo dalla propria bottiglietta (portata da casa o acquistata al bar).

Bar del circolo

  • Sarà possibile riaprire il bar del circolo che è comunque accessibile ai soli soci.
  • Il gestore eviterà assemblamenti con molte persone (sospese feste e compleanni).
  • Verrà intensificata la sanificazione del posto e delle suppellettili.

Campi da gioco esterni

  • Per i bambini che lo desiderano sarà possibile riprendere il “calcetto” ANSPI del Martedì / Venerdì ma, fino a nuova comunicazione, non sarà loro permesso fare la doccia negli spogliatoi.
  • E’ possibile utilizzare i campi parrocchiali ma, fino a nuove disposizioni, vietati tornei con grande afflusso di tifosi (cfr disposizione 9).
  • E’ possibile accedere agli spogliatoi, facendo richiesta, anche se la prudenza suggerisce di evitarne l’utilizzo.

Chi in questo periodo dovesse sentirsi raffreddato o indisposto riterrà, in via prudenziale, di astenersi dalla vita pubblica e pertanto dalle Celebrazione Eucaristica, ma anche dai supermercati o dal mercato, dal bar o dai ristoranti. Sosteniamoci nel discernimento.

Cerchiamo tutti di renderci maggiormente solidali in questo periodo e di aiutare le persone in difficoltà con un occhio di riguardo per le persone ammalate, anziane e sole.

Forse, in via precauzionale, ci scambieremo meno la mano e forse ci vedremo un po’ meno in giro, ma sono sicuro che tutto questo ci darà occasione per intensificare i rapporti fra di noi e per fare verità su tante cose.

Preghiamo a vicenda (suggerisco di pregare il conosciuto ma SEMPRE NUOVO Salmo 23)

Il Signore è il mio pastore:
non manco di nulla.

Su pascoli erbosi mi fa riposare,
ad acque tranquille mi conduce.

Rinfranca l’anima mia,
mi guida per il giusto cammino
a motivo del suo nome.

Anche se vado per una valle oscura,
non temo alcun male, perché tu sei con me.
Il tuo bastone e il tuo vincastro
mi danno sicurezza.

Davanti a me tu prepari una mensa
sotto gli occhi dei miei nemici.
Ungi di olio il mio capo;
il mio calice trabocca.

Sì, bontà e fedeltà mi saranno compagne
tutti i giorni della mia vita,
abiterò ancora nella casa del Signore
per lunghi giorni.

Viste le norme civili e religiose, consultati alcuni consiglieri e collaboratori diffondo questa comunicazione che ha valore immediato. Mi riservo di dare aggiornamenti all’occorrenza.

Maranello 28 Febbraio ore 12.00

d Paolo